Balle spaziali

L’opa è finita e non ci sembra di essere rimasti azionisti di una società quotata, non ci sembra che nulla dei rischi e dei pericoli che la réclame francese evidenziava siano accaduti.

Insomma “Se non è una balla, quando?” “Ma quando mai”

Chi ha aderito spaventato dallo scenario apocalittico disegnato attraverso la propaganda pubblicitaria, i call center e le dichiarazioni, oggi cosa dovrebbe pensare? Dovrebbe avere indietro i suoi titoli? Essere risarcito? Qualcuno si è accorto che oggi il titolo ha chiuso a 3,17?

11 pensieri riguardo “Balle spaziali”

  1. avere permesso di fare un’opa che aveva come unica motivazione il “delisting” non mi sembra sia stata una cosa corretta prevista dalla normativa italiana? Gradirei avere chiarimenti in merito.

    1. Suggeriamo di segnalare a Consob mandando un email presente nella sezione del sito dell’autorità

      1. Chi come me, che dopo tutta questa pubblicità strumentale disinformativa, durante l’OPA a 2,8 ha venduto a 2,938 (solo dopo ho conosciuto il vostro sito) e tra l’altro ex obbligazionista Parmalat, cosa può fare?

        1. L’unica soluzione è chiedere i danni se effettivamente lei ha ricevuto notizie fuorvianti, in ogni caso le suggeriamo un esposto in Consob che può fare senza fatica e anche in forma anonima sul sito della Consob stessa.
          Alleghi eventuale documentazione

  2. scusate ma precisamente.. quanto di questa azienda e` ad oggi in mano a lactalis ? Quanto ci siam fatti soffiare fino ad ora ?

  3. alla consob ho già mandato un’e.mail per chiedere chiarimenti, sono in attesa di una risposta. Gradirei avere anche un vostro parere in merito.

    1. Azione Parmalat è un associazione di azionisti quindi non possiamo entrare nel merito di rimostranze di ex azionisti che hanno aderito all’offerta

  4. non si tratta di rimostranze di ex azionisti che hanno aderito all’offerta grazie anche alla vostra dichiarazione dell’ultimo giorno che sosteneva che se l’opa falliva tutto sarebbe tornato come prima
    ma si tratta di capire se i piccoli azionisti siano stati tutelati seriamente oppure lasciati allo sbando.
    Se secondo la vostra associazione la motivazione del “delisting” era corretta e prevista dalla normativa italiana non capisco la vostra difficoltà ad affermarlo e sostenerlo. Oppure non è così.
    Grazie comunque.

  5. sono un piccolo azionista che non ha ceduto alle “intimidazioni”, missive ecc… sono un pò scocciato da come lavori la consob (non è la prima volta che vedo macroscopiche scorrettezze finanzierie legalizzate o tollerate.. diciamo così..), il sistema finaziario in genere…. vi ho seguiti nella durata della fine prima opa e seconda come supporto ad una decisione di non aderire comunque che già avevo preso.. non conosco nello specifico invece i meccanismi di delaga che potrei dare, non riuscendo ovviamente a partecipare all’assemblea

    1. gentile sig. Marco,
      se vuole mandare una mail a presidente@azioneparmalat.com le manderemo la documentazione necessaria con le relative spiegazioni.
      la rappresentatività dell’associazione è data dalle deleghe raccolte quindi per noi è molto importante non tanto il numero di azioni ma il numero dei piccoli risparmiatori che ci rilasciano delega.

I commenti sono chiusi