Riflessioni prima dell’ultimo giorno di OPA

oggi c’è stata una importante adesione all’opa che porta Sofil a metà della quota minima per ottenere il delisting, quindi domani dovrà fare le stesse adesioni cha ha fatto durante tutta l’opa solo per arrivare al minimo.
ricordiamo che oggi le azioni acquistate non possono essere portate in adesione e nonostante questo il titolo è rimasto sopra il valore Opa: inspiegabile.

ricordiamo che l’adesione deve essere libera secondo i propri profili di investimento e sottoposta ad una cosciente valutazione soggettiva, pertanto proviamo ad analizzare la situazione.

in primo luogo questa è un opa volontaria in cui Sofil si propone di acquistare abbastanza azioni per delistare Parmalat: è una sua necessità.

se Sofil raggiunge il 90% ma non il 95% dovrà fare un opo residuale OBBLIGATORIA e ciò significa che Consob potrà entrare nel merito del prezzo che potrà essere superiore o uguale a 3 euro.

se Sofil non raggiunge il 90% si torna come prima e chi ha aderito riceverà indietro le proprie azioni.

se Sofil raggiungerà il 95% potrà acquistare forzosamente allo stesso prezzo le azioni ancora in circolazione, questo scenario ci sembra difficilmente realizzabile, quasi impossibile viste le dichiarazioni di grandi fondi che detengo percentuali significative del titolo.

Ricordiamo che pur se esiguo c’è anche “in ballo” il dividendo che in caso di opa residuale (90%-95% di adesioni) verrebbe probabilmente incassato.

ovviamente queste sono analisi personali e spunti di riflessioni e non sono nè un consiglio ad aderire ne tantomeno a non aderire.

noi in assemblea ci saremo.

OPA Giorno 28

Data 20/03/17
Adesioni 12.771.200,00
progessivo 19.299.510,00
Magic Number 39.571.618,00
numero azioni mancanti al delisting 20.272.108,00

Cosa devo fare? se non OPA quando? o se vuoi l’OPA quanto?

la domanda che arriva alle nostre mail è “cosa devo fare?” non è facile rispondere intanto perchè oltre fattori di valutazione oggettiva subentrano per ciascuno di noi dei fattori soggettivi come l’età, la propensione al rischio, la necessità economica…

Una cosa è certa rispetto alla prima OPA, oggi il socio di Maggioranza ha un evidente interesse ad arrivare a delistare parmalat. La pressante campagna di comunicazione anche postale verso molti di noi azionisti è stata chiaramente percepita. Secondo questo principio se vuoi a tutti i costi una cosa che io e a te serve il prezzo lo faccio io: i piccoli azionisti, almeno per questa volta e per questo che siamo “se vuoi l’OPA quanto?” altro che “se non OPA quando?” te lo dico io quando, quando te lo diciamo noi, visti i risultati delle adesioni e del comportamento anche di chi investe professionalmente, che deve essere sempre tenuto monitorato ma non necessariamente imitato. i fondi di investimento operano con logiche diverse dai privati e sopratutto lo stanno facendo come business, noi lo facciamo per investire i nostri risparmi.

la parola chiave è “attendere” chi ci ha ascoltato non ha sbagliato. mai e poi mai consegnare le azioni prima dell’ultimo giorno. Non vi preoccupate se si arrivasse alla percentuale di delisting lo scriveremo su queste pagine.